NELLA LISTA “AQUINO NEL CUORE” ANCHE IL CANDIDATO DEI “MODERATI PER AQUINO”: E’ VITTORIO CAPUANO.

vittorioLa lista “Aquino nel cuore”, che alle prossime elezioni per il rinnovo del consiglio comunale, propone Libero Mazzaroppi come candidato sindaco, si conferma espressione di tutte le forze di opposizione: tra i dieci nomi che compongono la squadra, c’è infatti anche quello di Vittorio Capuano, scelto per rappresentare il gruppo dei “Moderati per Aquino”, fondato nel 2008.

È una compagine formata dagli esponenti storici dell’amministrazione di Giuseppe Tomassi, nata a causa delle scelte dell’allora consigliere di opposizione Emanuele Tomassi: decisioni che non vennero condivise dal gruppo e che portarono quindi alla rottura. Da quel momento sono passati cinque anni di condivisione assoluta del progetto politico “Aquino nel cuore”: insieme ad altri schieramenti politici, si è costituito un coordinamento delle opposizioni all’amministrazione Grincia.

“La scelta di appoggiare la candidatura a sindaco di Libero Mazzaroppi – spiegano gli esponenti del gruppo – è stata solo una semplice formalità, poiché la sua leadership è stata riconosciuta fin dal primo momento. La conferma che fosse la decisione giusta è stata la sua incessante azione politica al servizio della città e dei cittadini durante tutti questi cinque anni.”

I Moderati si sono riuniti il 19 aprile scorso per formalizzare il nome del loro candidato per le amministrative del 26 e 27 maggio: la scelta è ricaduta su Vittorio Capuano, un giovane appartenente al gruppo che ha dimostrato di avere le capacità e la grinta giuste per poter rappresentare e tutelare gli interessi ed i bisogni di tutta la città.

Individuare il nome non è stata cosa facile: a causa della riforma che ha ridotto il numero dei candidati al consiglio comunale, bisognava scegliere, tra tutti i validi componenti del gruppo, la persona che rappresentasse la giusta sintesi. Dopo il confronto interno, si è deciso di schierare Vittorio Capuano tra i candidati che formano la lista “Aquino nel cuore”.